LE SODDISFAZIONI PIU’ BELLE DEL VOLONTARIATO

A seguito della donazione di un Dae (defibrillatore semiautomatico) per tentare di scongiurare, in più casi possibile, la morte cardiaca improvvisa, fatta attraverso Cuoriamoci alla parrocchia di Don Baronti, i bambini ci hanno ringraziato con questo omaggio. Hanno confezionato un libretto con dentro 16 disegni fatti da loro per noi. Sono stati carinissimi e a noi del Consiglio Direttivo ha fatto un grande piacere ricevere questo dono. Sono oltre 10 anni ormai che doniamo defibrillatori a tante diverse realtà della nostra provincia, ogni volta che istalliamo un nuovo Dae è un  obiettivo raggiunto, preceduto da impegno e fatica per reperire la copertura finanziaria, ma anche un grande piacere e la soddisfazione di aver fatto qualcosa di utile. Il regalo di questi bimbi ci fa sentire in modo concreto quanto sia necessario e apprezzato il lavoro che stiamo facendo.  

GRAN BALLO DI CARNEVALE DELLE DIMORE STORICHE

Ieri sera…c’era una volta Viareggio! Fra i vestiti sfiziosi della Belle Epoque e le linee più geometriche degli anni ’30, è andata in scena la serata di carnevale all’Associazione Culturale Ville Borbone e Dimore storiche della Versilia, presso il Grand Hotel Principe di Piemonte di Viareggio. E’ stato un salto nel passato e nella magica atmosfera d’altri tempi.
Tra musica, piume e lustrini la serata è trascorsa a ritmo blues e swing, firmato dalla band “Escodame”. Nelle sale Lliberty il buffet era ispirato anch’esso a ricette antiche, rielaborate dallo chef pluristellato Giuseppe Mancino e, fra i tavoli, gli ospiti potevano cimentarsi nei giochi d’azzardo dell’epoca.

CONSULTA REGIONALE DEL LAZIO

Si è svolta sabato 27 gennaio la riunione della Consulta regionale del Lazio. Molti i rappresentanti delle sezioni che, sotto la guida del Delegato regionale Umberto Fusacchia, hanno buttato sul tavolo diverse tematiche. Credo di aver sciolto alcuni nodi e spero di aver fornito chiarimenti utili, necessari soprattutto alle sezioni nate negli ultimi mesi. Soddisfatta per la partecipazione, l’interesse e il tanto entusiasmo dimostrati, ho potuto toccare con mano una vera rinascita delle attività in una regione che, fino alla scorsa primavera, sembrava non riuscire a venir fuori da una fase di stallo ormai prolungato. Giovani e attivi i nuovi soci che, sulle orme delle sezioni storiche, intendono portare avanti con determinazione la vita di UNVS e che mi hanno rivolto tantissime domande, desiderosi di conoscere a fondo la realtà di sono entrati a far parte al fine di poter operare al meglio. L’occasione della Consulta è stata anche l’opportunità di una nuova mini-vacanza romana. Roma per me sarà sempre la città più bella del mondo dove ogni volta è un’emozione e un divertimento, la città più fantastica dove trascorrere il tempo, dove c’è tutto, dove c’è sempre qualcosa di bello da fare, dove ci sono tanti amici, dove mi sento a casa e dove anche lavorare alla fine è un piacere, o per lo meno l’occasione per tornarci periodicamente!

RIUNIONE REGIONALE UNVS TOSCANA A BIBBONA

Come ogni anno si è svolta, a Marina di Bibbona, la riunione regionale delle sezioni toscane, organizzata dal Presidente della sezione di Livorno Cesare Gentile e coordinata dal Delegato regionale Paolo Allegretti. Presenti quasi tutte le sezioni della regione e i rappresentanti del direttivo nazionale. Per Pistoia, oltre a me, c’era il Presidente della sezione Zinanni e il membro del Consiglio Direttivo D’Arco. Tantissimi i temi trattati e partecipato il dibattito. Dopo la riunione, durata quasi quattro ore, una conviviale con oltre 300 partecipanti. Da parte mia la richiesta di un percorso di rinnovamento che deve partire dal cambio del nome dell’associazione che dovrebbe diventare Unione Nazionale Valori dello Sport.

I MIEI STUDENTI SUI BANCHI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Anche quest’anno ho portato i ragazzi a visitare la sede del Consiglio Comunale. Una mezza mattinata che non dimentico mai di dedicare a questa attività che ritengo utilissima. Dopo aver spiegato in classe il ruolo, le funzioni, il sistema di reclutamento, i compiti rappresentativi, istituzionali e gestionali, voglio che gli studenti si rendano conto concretamente di cosa stiamo parlando. Malgrado li solleciti spesso ad assistere a una seduta consigliare, che a Pistoia si svolge sempre di pomeriggio, mi dispiace constatare che nessuno, di propria iniziativa, adempie alla richiesta della Prof, quindi devo sempre risolvermi a portarli di mattina, in orario scolastico, quando possono vedere sì la sala consigliare, gli scranni, i posti riservati a consiglieri, assessori, sindaco e presidente del consiglio, ma non possono rendersi conto dell’attività dibattimentale. Meglio che niente! Il Sindaco Tomasi, seppur impegnato in riunione di Giunta, ha trovato qualche minuto per salutarli, ha raccontato loro che il Comune è la casa dei cittadini, ma soprattutto ha rivolto loro delle domande, interessato a come i nostri giovani si approccino alla politica e soprattutto a come si informino sul mondo che li circonda. Spero che sia stata per tutti un’esperienza che ricorderanno, magari qualcuno, fra qualche anno, siederà in quei banchi in veste di rappresentante dei suoi concittadini.

FINALMENTE ABBIAMO PARLATO DI NOI

Il corso di formazione per l’Ordine dei Giornalisti al quale ho partecipato oggi è stato per me il più interessante da quando la pratica formativa è iniziata nel 2014. Finalmente in queste tre ore, condotte da Carlo Bartoli, si è parlato della nostra professione in modo concreto e partecipato, si sono affrontati quei problemi, anche spiccioli, sui quali più o meno tutti, una volta o l’altra, ci siamo fatti delle domande. Confesso che è stata la prima volta che ho ascoltato tutto con attenzione, malgrado mi fossi portata dietro il fedele Ipad per lavorare, come sempre ho fatto durante gli altri incontri, questa volta non l’ho neppure tirato fuori dalla borsa. Visto che la formazione ci impegna per un sostanzioso numero di ore e, spesso, dobbiamo spostarci nelle diverse città per andare a seguire i corsi, vorrei che per lo meno fossero tutti così utili.

TORNA LA VECCHIA BEFANA, ANZI LA VECCHIA ZIA!

E allora mettiamola anche quest’anno…… la mia vecchietta preferita ha trovato sempre spazio su questo blog. Mi dispiaceva non ospitarla quest’anno, malgrado il suo ruolo abbia avuto meno rilevanza. I nipoti sono cresciuti e hanno capito che più che di una vecchia Befana trattasi di una vecchia zia, gli amichetti un po’ più piccoli cominciano a mostrare dubbi e a fare domande significative, che presuppongono la fine della sorpresa il prossimo anno. Malgrado questo però, consapevoli o non consapevoli, son sempre tutti contenti e un po’ emozionati quando, nel momento in cui meno se lo aspettano, si comincia a sentire qualche strano colpo e sbuca fuori all’improvviso la Befana! I grandi si divertono più dei ragazzi, quindi alla fine vale sempre la pena adempiere al mio grato lavoro! Mi è mancato invece, quest’anno, l’impegno per le associazioni, niente Befana in centro né per Cuoriamoci, né per il Lions. Vedremo nel 2019, un anno di riposo ogni tanto ci vuole, ci avranno pensato le mie colleghe!!!

JAGUAR A CORTINA

La vacanza di fine anno a Cortina d’Ampezzo è stata anche l’occasione per conoscere i nuovi Suv della Jaguar. I modelli E Pace e F Pace mi sono piaciuti molto, particolarmente il primo, più piccolo. Bello l’allestimento dello spazio espositivo, divertente e piacevole con la presenza dei dj del Nikki Beach Versilia e dello chef Filippo La Mantia.