UNA BENEFICA NOTTE DI TERRRORE…

Venerdì 26 ottobre festeggia Halloween divertendoti con i Lions di Montecatini e di Serravalle P.se e con i giovani del Leo Club e, al contempo, aiuta l’Associazione Mai Soli Onlus a realizzare il progetto Autonomia delle persone con disabilità.
La serata è in costume, ma in via facoltativa. Sarà comunque a disposizione di tutti i partecipanti una truccatrice teatrale che, se vorrete, potrà rendervi “più o meno” mooostruuuosi!!!
In ogni caso l’importante è …esserci, perché noi…

WE SERVE!

La festa, che avrà un costo di 35 Euro per gli adulti, di 30 Euro per i ragazzi e sarà gratuita per i bambini, prevede la cena servita, uno spettacolo teatrale e il veglione con danze e intrattenimenti.

IL NOSTRO ARTIGIANATO LOCALE

Il nostro artigianato è una bellissima risorsa da valorizzare! Grazie ad Antonio, artigiano di Porcari, che in 5 minuti mi ha costruito un paio di sandali in legno, personalizzati e facendomi decidere non solo il modello, ma anche i colori e le guarnizioni. Grazie anche al Sindaco Vittorio Fantozzi che mi ha dato l’opportunità di scoprire una così importante realtà del territorio!

RIUNIONE DELLE CARICHE LIONS

Fortunatamente siamo tornati all’Una Hotel in Versilia per la riunione delle cariche distrettuali Lions, perché Firenze a metà luglio è veramente pesante! Insediato il nuovo Governatore Daniele Greco a condurre il gruppo toscano per l’annata 2018/2019. Veramente tanti quest’anno i Lions presenti. Mi ha fatto molto piacere aver rivisto il Prof. Cosimo Ceccuti, mio professore all’Universitá e storico che ho sempre tanto apprezzato. Interessanti le sue lezioni tanti anni fa, interessante il suo intervento oggi alla Distrettuale. 

PALIO DEI RIONI 2018

Vince il Grifone nell’edizione 2018. Sono ormai diversi anni che gli organizzatori gentilmente mi invitano a consegnare il Palio, in rappresentanza di UNVS, alla compagine calcistica che si aggiudica lo storico torneo nella finale allo stadio Melani di Pistoia. Felice di premiare i migliori, in questa edizione, dopo 14 anni, il palio torna al rione nel quale ho sempre vissuto ed è stato un piacere particolare assegnarlo. Complimenti ai bianco-rossi della fiera alata e agli organizzatori del torneo.

MONDIALI SENZA L’ITALIA

Una strana sensazione quest’anno con i mondiali di calcio senza l’Italia. Ma gli Italiani senza il calcio sopravvivono male, quindi tocca vedere lo stesso le partite, con gli amici che si dividono tifando chi per l’uno, chi per l’altro team straniero, salvo poi essere tutti d’accordo nel tifo anti Francia. I cugini d’oltralpe non hanno mai riscosso grande simpatia nel bel paese, quest’anno ancora di meno, grazie soprattutto alle considerazioni, poco eleganti e poco rispettose, che il Presidente francese Macron, si è lasciato scappare nelle ultime settimane.

IL PUCCINIANO APRE CON BOCELLI

 

Apertura particolare per questa nuova stagione lirica al Pucciniano di Torre del Lago. Sicuramente una conseguenza della scomparsa di Simonetta Puccini, ultima discendente del Maestro, che aveva sempre impedito alla Fondazione l’uso del termine Puccini. Niente rappresentazione dei tradizionali titoli per la Prima, ma la Messa di Gloria, composizione dell’epoca giovanile di Giacomo Puccini, risalente ai tempi degli studi al conservatorio. Certo più noiosa dell’opera, ma a mio avviso ci si ritrova già lo stile pucciniano. Serata all’insegna del glamour più che della musica, anche se Martina Serafin e Alberto Gazale hanno dato il loro buon contributo canoro.Autorità locali e qualche volto dello schermo a fare da cornice.

UNA NOTTE AGLI INNOCENTI

Serata di raccolta fondi alla Fondazione Istituto degli Innocenti in piazza Santissima Annunziata a Firenze, a favore di progetti per l’infanzia e l’adolescenza. Posto bellissimo nel cortile monumentale dell’ospedale e ottima compagnia. Serata a tratti un po’ noiosa, ma gradevole lo spettacolo di intrattenimento con gli attori della Compagnia della Seggiola che, in costume d’epoca, hanno rievocato le vicende dell’Ospedale nell’accoglienza dei fanciulli abbandonati.

A LUCCA SPORT PER I RAGAZZI CHE VIVONO IN CONTESTI DIFFICILI

In occasione della premiazione dell’Atleta dell’Anno a Lucca, donata al Sindaco Tambellini (ritirata dall’Assessore allo Sport) la cravatta di UNVS. Grazie alla sezione lucchese per l’invito e complimenti a tutto il gruppo per l’ottimo lavoro che svolge, sotto la guida della Presidente Carla Landucci, soprattutto nell’attività sociale a favore dei bambini e dei ragazzi che vivono in contesti familiari difficili. Una realtà che non permetterebbe a questi giovanissimi di praticare alcuna attività sportiva, garantita invece dall’impegno quotidiano dei membri attivi della sezione UNVS di Lucca.

 

MAURICE NIO, IDEATORE DEL NUOVO CENTRO PECCI, ADESSO GUARDA A PISTOIA

Interessante il convegno, organizzato oggi dall’Ordine degli Architetti di Pistoia, che ha visto la presenza di Maurice Nio, architetto indonesiano, che ha il proprio centro operativo in Olanda. Da appassionata di arte contemporanea, ho apprezzato soprattutto l’aspetto artistico del suo lavoro. Dieci proposte per Pistoia che stravolgono l’attuale sky line della città, innestando fra le vie medievali fantasiose innovazioni architettoniche non solo futuriste e, forse immaginifiche, ma anche fattibili e fruibili! Certo realizzarle tutte sarebbe un’impresa eccessivamente impattante, ma già una sola potrebbe essere un buon viatico, che dimostrerebbe coraggio e lungimiranza dell’amministrazione, oltre a creare un’attrazione turistica che potrebbe sviluppare un intero indotto.
Dall’hotel a 5 stelle nella sede della vecchia Prefettura con una sorta di struttura a mongolfiera che si innalza dal cortile oltre il tetto, alla avveniristica Torre della Hitachi, oppure ai grattacieli orizzontali nella parte dismessa della caserma Marini, queste le mie opere preferite! Fortissima anche la struttura ad astronave sopra la fortezza Santa Barbara, per la quale credo però debba essere individuato un altro utilizzo e la Casa delle attività artigianali immaginata da Nio come un gioiello di cristallo che svetta dietro la struttura neoclassica della ex Inpdap. L’opera più interessante per l’Amministrazione sicuramente il centro di raccolta dati al Dano.
Le altre strutture: la Casa dei Golosi al Ceppo e gli Orti Verticali alla Santissima Annunziata, tutte insieme creano un’eccessiva concentrazione nel centro storico.
Non mi hanno particolarmente entusiasmata invece le proposte della Casa per Artisti Smarriti alle Ville Sbertoli e la Torre per le arrampicate all’entrata dell’Auditorium.
Ringrazio il Presidente dell’Ordine per l’invito.