RIUNIONE DELLE CARICHE LIONS

Fortunatamente siamo tornati all’Una Hotel in Versilia per la riunione delle cariche distrettuali Lions, perché Firenze a metà luglio è veramente pesante! Insediato il nuovo Governatore Daniele Greco a condurre il gruppo toscano per l’annata 2018/2019. Veramente tanti quest’anno i Lions presenti. Mi ha fatto molto piacere aver rivisto il Prof. Cosimo Ceccuti, mio professore all’Universitá e storico che ho sempre tanto apprezzato. Interessanti le sue lezioni tanti anni fa, interessante il suo intervento oggi alla Distrettuale. 

PALIO DEI RIONI 2018

Vince il Grifone nell’edizione 2018. Sono ormai diversi anni che gli organizzatori gentilmente mi invitano a consegnare il Palio, in rappresentanza di UNVS, alla compagine calcistica che si aggiudica lo storico torneo nella finale allo stadio Melani di Pistoia. Felice di premiare i migliori, in questa edizione, dopo 14 anni, il palio torna al rione nel quale ho sempre vissuto ed è stato un piacere particolare assegnarlo. Complimenti ai bianco-rossi della fiera alata e agli organizzatori del torneo.

A LUCCA SPORT PER I RAGAZZI CHE VIVONO IN CONTESTI DIFFICILI

In occasione della premiazione dell’Atleta dell’Anno a Lucca, donata al Sindaco Tambellini (ritirata dall’Assessore allo Sport) la cravatta di UNVS. Grazie alla sezione lucchese per l’invito e complimenti a tutto il gruppo per l’ottimo lavoro che svolge, sotto la guida della Presidente Carla Landucci, soprattutto nell’attività sociale a favore dei bambini e dei ragazzi che vivono in contesti familiari difficili. Una realtà che non permetterebbe a questi giovanissimi di praticare alcuna attività sportiva, garantita invece dall’impegno quotidiano dei membri attivi della sezione UNVS di Lucca.

 

PASSAGGIO DELLA CAMPANA 2018

Celebrata ieri la nostra serata del Passaggio della Campana nel Lions Serravalle p.se. Si avvicendano quest’anno, alla guida del Club, due uomini,  il Presidente Luciano Ciravegna uscente e il Presidente Giuseppe Giusti in entrata. Era da un po’ che non avveniva, vista la tendenza matriarcale che negli ultimi anni ha caratterizzato il Club. Il nuovo staff direttivo sarà composto da Pietro Pane 1 Vice Presidente, Rocco Perotta 2 Vice Presidente, Paola Poggi Segretario, mentre rimarremo nei nostri ruoli di Cerimoniere e Tesoriere io e Rocco Perotta.
Con l’occasione abbiamo salutato anche i due nuovi soci. Si tratta di due gentili signore, Renata Bonelli mia cara collega a scuola di qualche anno fa e Carla Iozzelli, moglie del nuovo Presidente, che vanno a rinsaldare la compagine associativa, dopo le due defezioni degli ultimi mesi che, viste le modalità, avevano lasciato tutti alquanto spiazzati. Era ovviamente presente alla serata, che quest’anno abbiamo voluto informale, il Presidente della Circoscrizione 3 Orazio Bertelli, marito di una socia e caro amico del Club.

 

UN ALTRO ANNO SI CHIUDE

Siamo di nuovo al termine di un’altra annata lionistica. Il Governatore Ungaretti ha deciso di chiudere in modo informale, con una festa  fra amici su Lago di Massaciuccoli, per salutare e ringraziare e per passare il testimone a Daniele Greco, che dal prossimo 1 Luglio si insedierà ai vertici regionali del Distretto 108 LA Toscana. Io anche per quest’anno manterrò il mio ruolo di Cerimoniere di Club. Buon lavoro a tutti noi. 

L’EMOZIONE DI UNA VERA APERTURA OLIMPICA

Si sono aperti ufficialmente martedì 5 giugno, con una manifestazione, a dir poco, spettacolare, i giochi della 37a Edizione di Special Olympics! Organizzati dal Comune di Montecatini Terme con l’ausilio dei Comuni limitrofi, hanno toccato le provincie di Firenze, Pistoia e Lucca. Giunti al cinquantesimo anniversario dalla costituzione, avvenuta ad opera della signora Eunice Kennedy, sono stati realizzati con un grande dispiegamento di forze, in termini sia di risorse umane che materiali. Sul palco dell’ippodromo di Sesana, di fronte al quale hanno sfilato le rappresentanze di tutte le regioni italiane e San Marino, si sono alternati cantanti quali Lorenzo Baglioni e Siria e atleti del calibro di Alberto Tomba e Jack Galanda. Emozionati, carichi, ma anche divertiti i quasi 3000 atleti che, dal giorno successivo, hanno cominciato a sfidarsi sui campi da gioco e sulle piste, esprimendosi in 19 differenti discipline. Giovani e meno giovani, provenienti da ogni parte del Paese, sono stati i veri protagonisti di questo grande evento di sport, di socializzazione e di inclusione. Presenti le istituzioni al completo, tranne i Parlamentari del territorio, impegnati quel giorno nel voto di fiducia al Governo. 
Felice Il Sindaco di Montecatini Giuseppe Bellandi che ha letto la formula di rito di apertura, rappresentando tutti i collegi della provincia, schierati in prima fila. Gli auguri per i Giochi sono arrivati anche dalla Regione tramite l’Assessore allo Sport Stefania Saccardi. In una serata dal tramonto dorato, sono volate via due ore di spettacolo e di emozioni, concluse con uno sfarzoso spettacolo pirotecnico degno di un’apertura olimpica. Ho rappresentato, con molto piacere, il Direttivo nazionale dei Veterani dello Sport insieme al Segretario Generale Ettore Biagini, consegnando una targa al Presidente dei Giochi Maurizio Romiti.

UN GIORNO DI LAVORO AL FORO ITALICO

Questa ultima giornata romana, trascorsa tutta al Foro Italico è stata densa di lavoro, ma anche di incontri e occasioni. Fra i marmi dello stadio, durante la partecipazione a Be Alive, dove erano presenti 5000 ragazzi delle scuole laziali, ho casualmente incontrato un grande campione concittadino, ma anche un amico, Sergio Brio con il quale ho parlato della presentazione del suo ultimo libro, da realizzare in Toscana nel prossimo autunno.  Grazie agli amici della sezione UNVS di Roma ho potuto visitare il salone di rappresentanza del CONI che non avevo mai visto, dove c’è ancora un’effige del Duce al comando. Al Coni ho scambiato alcune opinioni con il Presidente nazionale delle Benemerite Michele Maffei sui finanziamenti CONI, mentre, durante la giornata organizzata da OPES, ho conosciuto i rappresentanti di una squadra di Basket di atleti disabili che giocano a livello nazionale e con i quali abbiamo parlato di un progetto da realizzare insieme. Prima di andarmene… mi sono goduta un attimo l’Olimpico tutto per me!!! 

ROMA ACCOGLIE LA MOSTRA SUGLI ATLETI DEPORTATI

In occasione della premiazione dell’Atleta dell’Anno e dell’Atleta Emergente della sezione Giulio Onesti di Roma, è stata allestita nella Sala Rossa del CONI la mostra itinerante che racconta la prigionia degli atleti deportati nei campi di concentramento durante la Seconda Guerra Mondiale. Voluta e organizzata dal Delegato regionale UNVS della Toscana Paolo Allegretti, le tavole stanno facendo il giro del Paese e raccontano il destino di tanti sportivi che si sono scontrati con il tragico destino della deportazione. Tantissimi i partecipanti che hanno applaudito i ragazzi premiati, hanno assistito alla presentazione di quattro libri e si sono fatti trascinare dall’emozione nel ricordo della tragedia dei campi di sterminio. 

NELLA PIAZZA DI CASALGUIDI 1000 VISITE GRATUITE

Grandi numeri anche quest’anno per il lions in piazza dei tre Club di Serravalle p.se, Pistoia Fuorcivitas e Quarrata-Agliana. Ortopedici, dermatologi, ottici, dentisti, cardiologi, radiologi per mammografie e indagini dell’apparato renale e addominale, misurazione della pressione arteriosa e del diabete, questi e molti altri i servizi forniti gratuitamente alla cittadinanza che è accorsa numerosissima nella piazza centrale del paese per approfittare delle visite fornite dai Lions. Grazie alla importante partecipazione dell’amministrazione locale, è stato possibile mobilitare un migliaio di cittadini, giovanie anziani, ma anche tanti bambini, per i quali ci siamo resi disponibili, in una bella giornata di primavera, dando il nostro contributo nella prevenzione di numerose malattie. 

LA PIOGGIA MI PERSEGUITA, ANCHE L’UMBRIA SOTTO L’ACQUA


 

Piove, sempre piove! Anche i miei quattro giorni trascorsi in Umbria per l’Assemblea Nazionale, per rivedere Perugia, Assisi e Gubbio e per scoprire ciò che conoscevo meno: le cantine del Sagrantino e il Museo del cioccolato, sono stati assai bagnati e mi hanno regalato una bella influenza. Le cantine non sono quelle toscane, anche se di vino non capisco niente, ho apprezzato però il pranzo presso una di esse a Montefalco, un bel comune medievale con un Sindaco molto tosta. Sul cioccolato sono invece ben più esperta,  il Museo della Perugina vale un’oretta di visita, ma non c’è poi molto da vedere, hanno costruito, qualche anno fa, in occasione del centennio, un percorso, soprattutto fotografico e cartellonistico della storia dell’azienda, contiene alcune chicche, per me la più apprezzabile è un messaggio scritto a mano da D’Annunzio. Nostalgici i cartelloni delle passate campagne pubblicitarie che tutti ricordiamo e curiosi  gli aneddoti sulla Spagnoli e Buitoni! Certo la cosa che ho gradito di più sono stati gli assaggini! Più divertente la Coppa automobilistica della Perugina. Vale comunque sempre la pena andare in Umbria a primavera perché è veramente il giardino d’Italia, una natura perfetta e verdissima, fra vigneti, paesini arroccati sui pendii, filari di cipressi maestosi, Santi e prodotti della terra. Insomma, tranne il mare, c’è tutto!