PISTOIA SPLENDE

Con piacere ho presentato oggi il video musicale Pistoia Splende, un omaggio alla città di Pistoia in onore dell’anno della Capitale della Cultura, realizzato da Ernesto Mangone, Daniele Pistolozzi, Sandro Bartolozzi e Franco Poggiali Berlinghieri. Una sori a fanta-reale messa in musica, che narra dell’arrivo di una “strana” coppia di extraterrestri in città desiderosi di scoprire cosa sia quel Raggio Verde che attraversa l’universo. Nel girovagare per le vie della città di Cino si imbattono, non solo in luoghi incantati, ma anche in una serie di personagi noti pistoiesi (artisti, gente di spettacolo, attori, sportivi…) disposti a mandare un saluto sia ai concittadini che al cosmo intero!!! Tanti i volti noti che si susseguono, fra di essi, nel gruppo degli ex campioni sportivi, anche mio padre Aldo Bardelli. Un grazie ai giornalisti presenti, ma anche al pubblico che, malgrado il tempo inclemente ha gremito la sala conferenze del CONI. Un saluto affettuoso al fotografo Luca Bracali che è intervenuto in video conferenza dal Canada. Adesso non resta che guardare tutti il video, clikkarlo e condividerlo in mondo che ovunque risuoni il nome di Pistoia accompagnato dalla deliziosa melodia che lo consegna al panorama musicale.

WEEK END DI LAVORO, SPORT E TURISMO A CARLENTINI

Il Consiglio direttivo nazionale di UNVS in Sicilia è stato l’occasione non solo di partecipare alle finali nazionali del torneo di pallavolo maschile, ma anche di visitare qualche bella realtà siciliana, come Siracusa, con la splendida Ortigia, Catania e il golfo di Augusta, il tutto guarnito da un Etna che la notte ci ha regalato l’imbiancamento della cima. 

SI PROTRAE LA MOSTRA “PISTOIA FRA SPORT E STORIA”

Si protrae la mostra “Pistoia tra sport e storia”, inaugurata il 24 agosto scorso nel Conservatorio di San Giovanni, che doveva terminare oggi 15 settembre e invece chiuderà il 22. Tanti i visitatori, anche stranieri, e gli appassionati che hanno potuto rivivere le vicenda degli atleti cittadini in un arco di tempo che copre il secolo e abbraccia tutte le discipline sportive. Fra di loro anche mio padre Aldo Bardelli, pilota automobilistico, più volte campione italiano ed europeo di corse in salita con Alfa 33, TZI e TZ2 Zagato, Jaguar E-Type. In mostra una delle sue tute da gara, alcuni cimeli e diverse immagini ormai appartenenti a un’altra epoca. A margine della mostra, organizzata da Pistoiasport, anche una serie di convegni, ai quali hanno partecipato, come  ospiti e relatori, numerosi Veterani sportivi di UNVS Pistoia, in primis il Presidente della sezione Gianfranco Zinanni.

IL GRAN BALLO DEGLI IMMORTALI

Interessante, ma anche divertente l’incontro organizzato al Bagno Lidino per ricordare la nascita, nel 1929, proprio in quel luogo, del Premio Viareggio. Gli aneddoti di Adolfo Lippi sulla storia del Repaci sono stati al contempo affascinanti ed esilaranti e hanno avuto la magia di catapultare il pubblico in una Viareggio che non c’e più! Quella dei fasti della capitale turistica di alto livello, frequentata dalla nobiltà e dalla ricca borghesia europea, oltre che da quella intelligentia che ha traghettato la cultura italiana dal 19^ al 20^ secolo. D’Annunzio, Pirandello, Ungaretti, Buzzati, Tobino, oltre ovviamente a Repaci e al Maestro Puccini. Uomini e donne dei “gossip” di un’epoca volata via, da Edda Ciano, a Pavolini con Clara Calamai, a Balbo che planava con il mitico idrovolante e più tardi Togliatti, Mina e tutto il mondo della canzone… Un po’ di tristezza nel paragonare la città di allora, quando in passeggiata di andava soltanto eleganti a quella di adesso, dove si vedono (parola di Lippi) tatuati e gente in bermuda (questi ultimi sdoganati definitivamente dal Sindaco!) Per l’occasione è stato rielaborato il Foglio degli “Immortali” redatto all’epoca dallo stesso Repaci e dagli amici letterati, i quali si inventarono anche il “Ballo degli Immortali” i cui introiti dovevano servire a finanziare il Premio Viareggio che, ieri come oggi, soffriva di problemi di budget. Sulle belle rotonde viareggine doveva essere, ed era, allora, un evento di alta mondanità e di sfoggio di eleganza.
Riproposto ieri sera, nella storica sede del bagno Lidino, non ha certo avuto lo stesso fascino! Pochissimi gli avventori della pista da ballo e altrettanto poco numerosi gli astanti a godersi la vista delle danze!

LA CRESIMA

Oggi mio nipote ha fatto la Cresima e sono stata la sua Madrina. E’ arrivato con una patacchetta sui pantaloni, che si è fatto in macchina mentre veniva in Chiesa. Per mia sorella tutto normale “Che vuoi che sia!”, per le nonne un dramma che segnerà il bambino per sempre!!! Vista la disperazione delle due nonne se la copriva con la mano e il fotografo gli ha detto “Non ti preoccupare, te la levo con Photoshop”. 

E’ stata una bella cerimonia, con tanti ragazzini, famiglie, padrini e madrine. Il Vescovo era quello di Arezzo che l’ha fatta un po’ troppo lunga sul frequentare assiduamente la parrocchia. Però alla fine perché no! Oggi ho visto una comunità legata, che si vuole bene, che interagisce secondo canoni amicali ancora basati sul contatto reale e non virtuale. Mi è piaciuto, mi ha dato serenità e sicurezza, condizioni nelle quali spero crescano i miei nipoti.

Diego ha vissuto la sua Cresima più come un momento di divertimento che come un evento spirituale! Mi ha detto “Zia però anche in Chiesa oggi ci siamo divertiti vero?”. L’interpretazione più esatta credo sia quella di aver trascorso l’ora ritualistica  in modo meno ripetitivo e noioso rispetto alla messa settimanale, del resto ha 13 anni…

LE MIE AMICHE

Finalmente in vacanza con le mie amiche, sono le occasioni più agognate e sempre così difficili da realizzare. Ciascuna ha la propria vita, abitiamo ormai in città diverse, il tempo non è mai abbastanza e scorre senza che ce ne accorgiamo. I propositi di cene, vacanze, aperitivi, shopping, week end insieme sono sempre tanti, quelli che poi si realizzano assai pochi! Finalmente questa volta ce l’abbiamo fatto e siamo riuscite a trascorrere quattro giorni a Saint Tropez! Speriamo non passino di nuovo anni prima di ripetere l’avventura!!!

PASQUA 2017

 Che questa Pasqua sia lieta per tutti. Io la trascorrerò con la famiglia, come ogni anno, secondo una tradizione che mi piace tanto e alla quale non voglio rinunciare. Domani poi Pasquetta romana, per diletto, ma anche per lavoro.

CARNEVALE 2017

Finito il Carnevale, periodo che mi piace tanto e che ogni anno mi porta, malgrado l’età, a continuare a mascherarmi. Sono pochi gli anni nei quali non l’ho fatto e mi è sempre dispiaciuto rinunciare. In questo 2017 è andata in scena la “Dottoressa della Mutua”, un remake di un bel po’ di tempo fa, che riscontra sempre un certo gradimento. Avevo rispolverato anche “Maria Antonietta”, in assoluto la mia performance preferita, inaugurata da ragazzina, nel lontano 1992, e riproposta per la festa in maschera a casa a Pistoia in occasione del 35° Compleanno, ma ho avuto la brutta sorpresa del vestito che non mi entrava!!! Ho cominciato a disperarmi come una delle sorellastre di Cenerentola fin quando, mia mamma e mia nipote, non sono riuscite ad infilarmelo, strizzando ovunque! Una scena comica quanto assurda! L’impossibilità di respirare mi ha fatto ripiegare, per la festa al Museo Stibbert, sulla Dottoressa, mentre la sera dopo, in Capannina, solo parrucche colorate, maschere e occhiali per tutti!

Mi è mancato invece quest’anno il corso dei carri a Viareggio. Erano anni che non lo saltavo. Colpevole una volta il tempo e un’altra la voglia, non l’ho visto e l’ho fatto saltare anche ai nipoti! Peccato.

MA GUARDA CHE FARABUTTI

Oggi un amico mi ha postato sulla pagina Facebook una foto che sul momento mi ha suscitato un ricordo, ma subito dopo mi è apparsa strana. L’ha vista per caso navigando on line e ha immediatamente capito che era un falso. Qualcuno ha preso un mia foto con Claudio Baglioni, l’ha ritagliata, l’ha modificata e l’ha usata a fini commerciali, aprendo una pagina Facebook sulla quale si vendono magliette e felpe. Ho messo il link qua sotto! La foto originale risale all’estate del 2009 e la maglia di Baglioni era tutta nera!!!!!!

Link

IL REGALO PIU’ BELLO

Un bellissimo regalo quest’anno per il compleanno, dopo 20 anni ho rivisto i miei amici! Erano gli amici del mare, di quando ero una ragazzina, abbiamo passato qualche anno sempre insieme, un gruppetto misto, composto da i Tossici (solo di nome) le Bimbe a Modino (noi) e durante i viaggi si univa la terza componente (i Romani), una quindicina in tutto. Con il passare del tempo ci perdemmo, chi si fidanzava e poi sposava, i maschi partivano militari, ci si laureava, qualcuno cominciava a lavorare, insomma la vita ci divise. Solo l’estate scorsa, grazie a Facebook siamo rientrati in contatto. Subito il proposito di rivedersi, ma ogni data che fissavamo alla fine non dava esito. A dicembre ci siamo scambiati gli auguri di Natale con il rinato proposito, nel 2017, di rincontrarci a tutti i costi. Ho pensato che mi avrebbe fatto piacere averli con me per il compleanno, come ai vecchi tempi, tanti ne ho festeggiati con loro. Ho deciso per quest’anno di escludere tutti gli altri, perché altrimenti non me li sarei goduti! Il dubbio era se invitarli da soli o con i rispettivi compagni, certo in quel caso non sarebbe stata la stessa cosa, anche se mi avrebbe fatto piacere conoscerli. Marcello mi ha tolto il dubbio: non saremmo stati noi stessi se fossimo stati in coppia!!! Solo noi quindi!!! E’ stato bellissimo e emozionante, mi è venuto da piangere appena li ho visti arrivare. E’ stato tutto come un tempo, come se fosse passata una settimana! Adesso sono due giorni che non ci stacchiamo dal gruppo di Whats App, sembra che non possiamo fare a meno di sentirci, di dire le solite scemate, di prenderci in giro. Sono tanto contenta e li ringrazio per il bel regalo che mi hanno fatto!

Grazie anche alla mia famiglia e alle persone che mi vogliono bene per essere sempre presenti.