I MIEI STUDENTI SUI BANCHI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Anche quest’anno ho portato i ragazzi a visitare la sede del Consiglio Comunale. Una mezza mattinata che non dimentico mai di dedicare a questa attività che ritengo utilissima. Dopo aver spiegato in classe il ruolo, le funzioni, il sistema di reclutamento, i compiti rappresentativi, istituzionali e gestionali, voglio che gli studenti si rendano conto concretamente di cosa stiamo parlando. Malgrado li solleciti spesso ad assistere a una seduta consigliare, che a Pistoia si svolge sempre di pomeriggio, mi dispiace constatare che nessuno, di propria iniziativa, adempie alla richiesta della Prof, quindi devo sempre risolvermi a portarli di mattina, in orario scolastico, quando possono vedere sì la sala consigliare, gli scranni, i posti riservati a consiglieri, assessori, sindaco e presidente del consiglio, ma non possono rendersi conto dell’attività dibattimentale. Meglio che niente! Il Sindaco Tomasi, seppur impegnato in riunione di Giunta, ha trovato qualche minuto per salutarli, ha raccontato loro che il Comune è la casa dei cittadini, ma soprattutto ha rivolto loro delle domande, interessato a come i nostri giovani si approccino alla politica e soprattutto a come si informino sul mondo che li circonda. Spero che sia stata per tutti un’esperienza che ricorderanno, magari qualcuno, fra qualche anno, siederà in quei banchi in veste di rappresentante dei suoi concittadini.

FINALMENTE SI E’ PARLATO DI NOI

Il corso di formazione per l’Ordine dei Giornalisti al quale ho partecipato oggi è stato per me il più interessante da quando la pratica formativa è iniziata nel 2014. Finalmente in queste tre ore, condotte da Carlo Bartoli, si è parlato della nostra professione in modo concreto e partecipato, si sono affrontati quei problemi, anche spiccioli, sui quali più o meno tutti, una volta o l’altra, ci siamo fatti delle domande. Confesso che è stata la prima volta che ho ascoltato tutto con attenzione, malgrado mi fossi portata dietro il fedele Ipad per lavorare, come sempre ho fatto durante gli altri incontri, questa volta non l’ho neppure tirato fuori. Visto che la formazione ci impegna per un sostanzioso numero di ore e, spesso, dobbiamospostarci nelle diverse città per andare a seguire i corsi, vorrei che per lo meno fossero tutti così utili.

TORNA LA VECCHIA BEFANA, ANZI LA VECCHIA ZIA!

E allora mettiamola anche quest’anno…… la mia vecchietta preferita ha trovato sempre spazio su questo blog. Mi dispiaceva non ospitarla quest’anno, malgrado il suo ruolo abbia avuto meno rilevanza. I nipoti sono cresciuti e hanno capito che più che di una vecchia Befana trattasi di una vecchia zia, gli amichetti un po’ più piccoli cominciano a mostrare dubbi e a fare domande significative, che presuppongono la fine della sorpresa il prossimo anno. Malgrado questo però, consapevoli o non consapevoli, son sempre tutti contenti e un po’ emozionati quando, nel momento in cui meno se lo aspettano, si comincia a sentire qualche strano colpo e sbuca fuori all’improvviso la Befana! I grandi si divertono più dei ragazzi, quindi alla fine vale sempre la pena adempiere al mio grato lavoro! Mi è mancato invece, quest’anno, l’impegno per le associazioni, niente Befana in centro né per Cuoriamoci, né per il Lions. Vedremo nel 2019, un anno di riposo ogni tanto ci vuole, ci avranno pensato le mie colleghe!!!

JAGUAR A CORTINA

La vacanza di fine anno a Cortina d’Ampezzo è stata anche l’occasione per conoscere i nuovi Suv della Jaguar. I modelli E Pace e F Pace mi sono piaciuti molto, particolarmente il primo, più piccolo. Bello l’allestimento dello spazio espositivo, divertente e piacevole con la presenza dei dj del Nikki Beach Versilia e dello chef Filippo La Mantia.

AMICI

Il periodo subito dopo Natale è sempre quello più tranquillo dell’anno in cui è possibile realizzare ciò che ti riprometti sempre, ma non riesci mai a fare durante gli altri giorni. Cene in casa con gli amici, o aperitivi organizzati all’ultimo momento, quando inviti un po’ di gente e ne arriva sempre di più, oppure semplici merende con tè  e biscottini, o meglio panettoni, pandori, panforti e ricciarelli avanzati, oppure talvolta scambio di quegli ultimi regalini che non ce l’hai fatta a consegnare prima di Babbo Natale.

UN’ALTRA VIGILIA

Siamo di nuovo a questa giornata che, da quando sono piccola, aspetto più di tutti gli altri giorni dell’anno. Quella giornata di attesa, di frenesia, di aspettativa, di spiritualità, di calore, di famiglia. Tutte le vigilie le ho trascorse in questa mia casa che è il porto sicuro, il luogo dove tornare, l’approdo dopo ogni avventura. In questi giorni tanti amici sono passati a trovarmi per lo scambio degli auguri, tanti altri li ho incontrati in cene, feste e conviviali. Altri ancora li ho sentiti per telefono o messaggio! Per me la magia del Natale è anche questa, un’occasione per rivedere e salutare tutti voi perché, nella corsa continua della vita, il tempo passa e fra mille incombenze perdiamo il filo di tante relazioni. Poi viene Natale e, per fortuna, tanti fili si riannodano e la gioia di ritrovare amici, che magari non vedi più da chissà quanto, ma con i quali niente è cambiato e tutto ricomincia come se fosse stato ieri, è una sensazione bellissima!

 

BUON NATALE AMICI CARI.

ADDIO A DUE PERSONAGGI LEGATI A UN ALTRO PERIODO DELLA MIA VITA

Due giornate di lutti, solo ieri avevo appreso della scomparsa, nella notte a Milano, di Simonetta Puccini, nipote del Maestro Giacomo e curatrice della Fondazione omonima, comprendente anche la casa museo sulle rive del Lago di Massaciuccoli, quando oggi arriva la notizia della tragedia, sulla via Aurelia nei pressi di Cecina, dove in uno scontro frontale fra auto, ha perso la vita il Senatore Matteoli. Il pensiero di entrambi mi rimanda indietro nel tempo, a qualche anno fa, impegnata nella politica con Forza Italia e poi con il PdL e nel CdA della Fondazione Festival Pucciniano. Di entrambi conserverò un ricordo fatto di brevi momenti, di voci, di immagini, di suoni. 

UNVS E PANATHLON VERSILIA SCELGONO LA CALCIATRICE

E’ una giovane calciatrice della Fiorentina e dalla Nazionale italiana di calcio femminile, l’Atleta dell’Anno della Versilia che il Panathlon e UNVS hanno premiato durante la conviviale degli auguri presso la Costa dei Barbari a Viareggio sabato scorso.

Anche quest’anno tantissimi gli intervenuti a una manifestazione ormai storica per la Versilia che, ogni dicembre, cinge d’alloro i campioni locali reduci da grandi successi sportivi.

Complimenti ai giovani atleti e alle sezioni organizzatrici di UNVS e Panathlon per la diffusione dei valori etici di uno sport sano, pulito e corretto che i giovani devono far proprio. 

GLI AUGURI DEL CONSIGLIO DELLA BANCA

Ieri, dopo l’ultimo consiglio del 2017, cena degli auguri anche del Consiglio di Indirizzo della Fondazione Banca Alta Toscana. Si chiude un altro anno che ci ha visti protagonisti sul territorio con una molteplicità di iniziative in campo culturale e sportivo. Dalla visite guidate denominate, “Incontri d’arte” alle rassegne teatrali, dalle esposizioni al Museo Marino Marini, all’attività letteraria di “Seminamenti”, dalle serate dedicate alla salute e alla prevenzione, alle borse di studio universitarie, dal cineforum alla musica sinfonica e poi le attività in ambito sportivo, quali le borse di studio ai ragazzi meritevoli a scuola e nell’attività atletica, il torneo “Fair Play”, i tornei di Basket, la scuola di escursionismo e tante altre, senza dimenticare poi tutti i finanziamenti extra bando elargiti alle iniziative meritorie delle varie associazioni del territorio. Un grazie al Presidente Franco Benesperi che ci guida in modo pacato e deciso, allo staff di segreteria e ai colleghi consiglieri, un benvenuto particolare ai tre nuovi membri che si sono insediati ieri e che amplieranno il gruppo a seguito della fusione con la Banca di Masiano. A tutti un felicissimo Natale e un buon lavoro per l’anno che inizia.