INSEGUIAMO IL SUO SOGNO: LIONS DINNER E FASHION SHOW

Questa volta lo scenario è magico, la passerella allestita a La Loggia del piazzale Michelangelo ha permesso una visione incantata di una delle città più belle del mondo. E ancora una volta i Lions si sono messi a disposizione, dando vita, sotto la regia di Tullio Parronchi, a un nuovo evento per la raccolta fondi a favore dei Service Multidistrettuali Lions in occasione del Centenario dell’Associazione. La serata, dedicata a Lorenzo Donati, sarà finalizzata al finanziamento della formazione di Insegnanti, Genitori e Allenatori sportivi perché siano in grado di aiutare studenti e figli ad acquisire le competenze necessarie per migliorare le loro capacità di vita sociale e di controllo emotivo, in modo da poter prevenire eventuali comportamenti problematici e mettere a rischio una crescita “normale”.

 

LA CRESIMA

Oggi mio nipote ha fatto la Cresima e sono stata la sua Madrina. E’ arrivato con una patacchetta sui pantaloni, che si è fatto in macchina mentre veniva in Chiesa. Per mia sorella tutto normale “Che vuoi che sia!”, per le nonne un dramma che segnerà il bambino per sempre!!! Vista la disperazione delle due nonne se la copriva con la mano e il fotografo gli ha detto “Non ti preoccupare, te la levo con Photoshop”. 

E’ stata una bella cerimonia, con tanti ragazzini, famiglie, padrini e madrine. Il Vescovo era quello di Arezzo che l’ha fatta un po’ troppo lunga sul frequentare assiduamente la parrocchia. Però alla fine perché no! Oggi ho visto una comunità legata, che si vuole bene, che interagisce secondo canoni amicali ancora basati sul contatto reale e non virtuale. Mi è piaciuto, mi ha dato serenità e sicurezza, condizioni nelle quali spero crescano i miei nipoti.

Diego ha vissuto la sua Cresima più come un momento di divertimento che come un evento spirituale! Mi ha detto “Zia però anche in Chiesa oggi ci siamo divertiti vero?”. L’interpretazione più esatta credo sia quella di aver trascorso l’ora ritualistica  in modo meno ripetitivo e noioso rispetto alla messa settimanale, del resto ha 13 anni…

CON LE AMICHE A SAINT TROPEZ

Finalmente in vacanza con le mie amiche, sono le occasioni più agognate e sempre così difficili da realizzare. Ciascuna ha la propria vita, abitiamo ormai in città diverse, il tempo non è mai abbastanza e scorre senza che ce ne accorgiamo. I propositi di cene, vacanze, aperitivi, shopping, week end insieme sono sempre tanti, quelli che poi si realizzano assai pochi! Finalmente questa volta ce l’abbiamo fatto e siamo riuscite a trascorrere quattro giorni a Saint Tropez! Speriamo non passino di nuovo anni prima di ripetere l’avventura!!!

PASQUA 2017

 Che questa Pasqua sia lieta per tutti. Io la trascorrerò con la famiglia, come ogni anno, secondo una tradizione che mi piace tanto e alla quale non voglio rinunciare. Domani poi Pasquetta romana, per diletto, ma anche per lavoro.

CARNEVALE 2017

Finito il Carnevale, periodo che mi piace tanto e che ogni anno mi porta, malgrado l’età, a continuare a mascherarmi. Sono pochi gli anni nei quali non l’ho fatto e mi è sempre dispiaciuto rinunciare. In questo 2017 è andata in scena la “Dottoressa della Mutua”, un remake di un bel po’ di tempo fa, che riscontra sempre un certo gradimento. Avevo rispolverato anche “Maria Antonietta”, in assoluto la mia performance preferita, inaugurata da ragazzina, nel lontano 1992, e riproposta per la festa in maschera a casa a Pistoia in occasione del 35° Compleanno, ma ho avuto la brutta sorpresa del vestito che non mi entrava!!! Ho cominciato a disperarmi come una delle sorellastre di Cenerentola fin quando, mia mamma e mia nipote, non sono riuscite ad infilarmelo, strizzando ovunque! Una scena comica quanto assurda! L’impossibilità di respirare mi ha fatto ripiegare, per la festa al Museo Stibbert, sulla Dottoressa, mentre la sera dopo, in Capannina, solo parrucche colorate, maschere e occhiali per tutti!

Mi è mancato invece quest’anno il corso dei carri a Viareggio. Erano anni che non lo saltavo. Colpevole una volta il tempo e un’altra la voglia, non l’ho visto e l’ho fatto saltare anche ai nipoti! Peccato.

MA GUARDA CHE FARABUTTI

Oggi un amico mi ha postato sulla pagina Facebook una foto che sul momento mi ha suscitato un ricordo, ma subito dopo mi è apparsa strana. L’ha vista per caso navigando on line e ha immediatamente capito che era un falso. Qualcuno ha preso un mia foto con Claudio Baglioni, l’ha ritagliata, l’ha modificata e l’ha usata a fini commerciali, aprendo una pagina Facebook sulla quale si vendono magliette e felpe. Ho messo il link qua sotto! La foto originale risale all’estate del 2009 e la maglia di Baglioni era tutta nera!!!!!!

Link

IL REGALO PIU’ BELLO

Un bellissimo regalo quest’anno per il compleanno, dopo 20 anni ho rivisto i miei amici! Erano gli amici del mare, di quando ero una ragazzina, abbiamo passato qualche anno sempre insieme, un gruppetto misto, composto da i Tossici (solo di nome) le Bimbe a Modino (noi) e durante i viaggi si univa la terza componente (i Romani), una quindicina in tutto. Con il passare del tempo ci perdemmo, chi si fidanzava e poi sposava, i maschi partivano militari, ci si laureava, qualcuno cominciava a lavorare, insomma la vita ci divise. Solo l’estate scorsa, grazie a Facebook siamo rientrati in contatto. Subito il proposito di rivedersi, ma ogni data che fissavamo alla fine non dava esito. A dicembre ci siamo scambiati gli auguri di Natale con il rinato proposito, nel 2017, di rincontrarci a tutti i costi. Ho pensato che mi avrebbe fatto piacere averli con me per il compleanno, come ai vecchi tempi, tanti ne ho festeggiati con loro. Ho deciso per quest’anno di escludere tutti gli altri, perché altrimenti non me li sarei goduti! Il dubbio era se invitarli da soli o con i rispettivi compagni, certo in quel caso non sarebbe stata la stessa cosa, anche se mi avrebbe fatto piacere conoscerli. Marcello mi ha tolto il dubbio: non saremmo stati noi stessi se fossimo stati in coppia!!! Solo noi quindi!!! E’ stato bellissimo e emozionante, mi è venuto da piangere appena li ho visti arrivare. E’ stato tutto come un tempo, come se fosse passata una settimana! Adesso sono due giorni che non ci stacchiamo dal gruppo di Whats App, sembra che non possiamo fare a meno di sentirci, di dire le solite scemate, di prenderci in giro. Sono tanto contenta e li ringrazio per il bel regalo che mi hanno fatto!

Grazie anche alla mia famiglia e alle persone che mi vogliono bene per essere sempre presenti.

BEFANA BARDELLI 2017

Come ogni anno ieri era la mia giornata e sono andata in scena. Al mattino con la tradizionale Befana ai nipoti e agli amichetti e lo show con i parenti durante il pranzo di famiglia. Nel pomeriggio impegno con il mio Lions Club di Serravalle pistoiese per raccogliere fondi a favore del service per l’acquisto di un cane guida da donare a una persona non vedente. Tantissimi bambini si sono fermati al nostro banchetto per ricevere le caramelle e per fare una foto con la Befana più brutta della città. Diversi genitori ci hanno lasciato un’offerta, la cifra raccolta non è altissima, forse un po’ meno di quanto sperassimo, comunque il risultato è valso la fatica!  Al di là del freddo, stare tutto il giorno con la maschera e la gobba è stato un bell’impegno, ma sono felice che sia servito a una buona causa. 

befana-17bef17

 

BEN ARRIVATO

capodanno2017Speriamo che questo 2017 sia un anno senza catastrofi, senza cattiverie, senza tristezza, ma pieno di speranza per tutti. Speranza che una nuova, rinata umanità torni a orientare le nostre vite e nostri comportamenti. Un anno in cui cessi il senso di paura, la preoccupazione per il domani e ci sia di nuovo voglia di vivere, di divertirsi, di sentirsi gioiosamente parte di una collettività serena.

 

 

NATALE 2016

natale2016Passati ormai la Viglilia, Natale e  Santo Stefano, dopo tanta attesa, tanta frenesia, tanti regali  comprati e ricevuti, pranzi e cene di auguri a non finire, arrivano i giorni più tranquilli dell’anno, quelli senza lavoro, ma anche senza serate ufficiali, impegni associativi o istituzionali. Quelli nei quali rimettere un po’ a posto quanto lasciato indietro e, magari, trovare anche il tempo per annoiarsi qualche ora. Spero che le feste siano state liete per tutti, in famiglia o con gli amici e anche chi le ha trascorse da solo possa avervi trovato motivo di serenità. Lo scorso anno, come allora Presidente Lions, uno dei service che più mi piacque organizzare fu il concerto, seguito dal pranzo di Natale, per gli anziani e i bisognosi della città. Credo che chi è solo, o in difficoltà economiche o comunque in situazione di disagio, viva i momenti che per noi sono i più belli dell’anno, come i più tristi. L’obiettivo era quello di portare qualche ora di gioia, o per lo meno di spensieratezza, a qualcuno dei nostri ospiti. Spero in futuro questo service possa essere riproposto.